Dal 12 al 14 ottobre 2022 torna a Rimini SIA Hospitality Design, giunto alla 71esima edizione

Dal 12 al 14 ottobre 2022 si tiene alla Fiera di Rimini la 71esima edizione di SIA Hospitality Design, la rassegna dedicata all’innovazione,  alle tecnologie e al design per l´hospitality. Insieme a SIA Hospitality Design, si tiene anche il 40esimo Beach&Outdoor Style, che completa l’offerta del marketplace di TTG Travel Experience.

Una vetrina completa per la filiera dell’ospitalità

A SIA Hospitality Design 2022 vanno in scena tutti gli elementi che compongono l’ospitalità, dalla camera, alla spa, all´outdoor. Tra gli espositori, diversi ritorni importanti e alcune new entry. L’area delle forniture, che ha livelli di adesione superiori a quelli dell´edizione 2019, include Dorelan, PerDormire, Permaflex e Simmons. Ritorni di primo piano anche tra i produttori di linee cortesia, con Ammon, Groupe Gm o Allegrini, che raddoppiano gli spazi espositivi. Anche l´area tecnologia torna pienamente ai livelli del 2019 con aziende del calibro di 5 Stelle, Stark, Vitrifrigo, Vda Group, Samsung, Lg e, tra le new entry, Häfele.

Presenti anche Repower, con soluzioni tecnologiche per la ricarica di veicoli elettrici, e IndelB, con attrezzature per il raffreddamento. Molte novità nell´area dedicata agli arredi indoor e ai materiali, che vedrà le proposte di Afa Adria Frigo e Dupont Corian, insieme a Caimi Brevetti, Pollini, Ponzi, Cafissi, Agorà e Atlas Concorde. La forte richiesta di servizi personalizzati traina l´area Bagno e Benessere che si arricchisce di nuove conferme, tra cui Stenal, fra i leader nel settore saune e bagni turchi. A completare l’offerta il segmento Camping & Glamping, con Bio Habitat, Yala Canvas Lodge, BB Concept, Pircher Oberland, ElleHouse, Pacchiani Holz.

La mostra Glamping “The Ne[s]t” racconta l’evoluzione della vacanza open air: architetture integrate nella natura e connesse a ecosistemi digitali

La dimensione turistica è in continua evoluzione, oggi anche alla ricerca di una nuova dimensione, grazie al glamping, la versione contemporanea e high-end del camping. Un segmento del turismo italiano sempre più apprezzato e che da quest´anno fa parte di SIA, grazie al recente accordo stipulato tra FAITA FederCamping e Italian Exhibition Group.

Rifugiarsi nella natura

Chi viaggia oggi vuole rifugiarsi in un luogo appartato, tranquillo, lontano dal caos. Questa tendenza viene rilevata dal sondaggio Swg realizzato per Trainline, la piattaforma europea di prenotazioni ferroviarie. Secondo questo sondaggio quest’anno i viaggiatori hanno una maggiore voglia di natura (+31%) e di tranquillità (+29%). Questi dati trovano conferma anche nel Camping Report di Campeggi.com; nel primo quadrimestre 2022 il sito dedicato al turismo outdoor ha registrato un aumento delle ricerche pari al 150% in più rispetto al 2021, e all’8% in più rispetto al 2019.

Architetture a impatto zero

I turisti oggi cercano architetture intelligenti: spazi modulari e modificabili nel tempo, facili da installare e disinstallare, che non inquinino e non alterino il rapporto con la natura. Il progetto “The Ne[s]t” dell´architetto Paolo Scoglio propone al SIA strutture perfettamente integrate nell’ambiente naturale, e connesse a ecosistemi digitali alimentati da fonti rinnovabili.

Leggi l’intervista a Paolo Scoglio e scopri il glamping The Ne[s]t

La natura incontra il design a SIA Hospitality 2022

Il progetto è parte dell´evento “Micro-Ospitalità in Natura. Architetture intelligenti e reversibili per viaggiatori nomadi”, tra i diversi seminari e conferenze che si alterneranno nella Design Arena e nella Camping Arena durante i tre giorni di fiera. La voglia di aria aperta porta nuovi progetti per gli spazi all’aperto, come spiegherà il paesaggista Davide Giorgi nel talk “Supernatura per l’hospitality. Lo stile conquista gli spazi verdi”; l´architetto Gianpietro Sacchi, invece, interverrà  nel convegno ´Surfing Disruption: cavalcare l´onda del nuovo turismo innovando spazi e servizi per i viaggiatori del presente futuro´, dedicato all’interior design.