Dal 9 al 12 febbraio 2023 torna la Design Week-end di Courmayeur, l’evento che porta architettura e design alla conquista del Monte Bianco

Inizia il conto alla rovescia per la terza edizione di Courmayeur Design Week-end, la manifestazione che dal 9 al 12 febbraio 2023 porterà ai piedi e in vetta al Monte Bianco il meglio del design italiano e internazionale.

A Courmayeur il design come non si è mai visto

L’evento prevede la partecipazione di personaggi illustri del settore, brand di design italiani e stranieri; una serie di installazioni, di mostre e un fitto programma di incontri ed eventi speciali. Per questa terza edizione la cabinovia Dolonne di Courmayeur si trasformerà in una galleria di design sospesa nel vuoto. Le aziende partner dell’evento, infatti, personalizzeranno ogni cabina con prodotti e contenuti virtuali, accessibili tramite QR che racconteranno ognuno la sua storia.

Courmayeur Design Week-endCaccia… al design

Le piste da scii diventeranno, invece, palcoscenico di una divertente caccia al tesoro. Dischi segnaletici a bordo pista apriranno le porte a esperienze in realtà aumentata, sviluppate con la consulenza tecnica della startup D.O.S. Design Open Spaces. Al visitatore basterà inquadrare il QR code riportato su ogni supporto per accedere a Instagram e fotografarsi accanto a prodotti come poltrone, sedie o lampade.

Courmayeur Design Week-end è un evento organizzato dallo Studio Coronel in partnership con Courmayeur Mont Blanc, con il patrocinio di ADI – Associazione per il Disegno Industriale, di Fondazione Altagamma e con la collaborazione di Courmayeur Mont Blanc Funivie e Skyway Monte Bianco. Il tema di quest’anno è verso(la)meta: una scomposizione giocosa del Metaverso che vuole essere un invito a indagare la contemporaneità virtuale senza perdere il contatto con la realtà.

Mostre e installazioni ad alta quota

La quattro giorni sarà arricchita da mostre, dibattiti e installazioni firmate da rinomati studi di architettura. Le vetrine delle boutique del centro di Courmayeur ospiteranno una selezione di oggetti di design scelti dall’architetto Giulio Cappellini, Compasso d’Oro alla Carriera nel 2022, in collaborazione con l’architetto e designer Ilaria Marelli. Le installazioni, invece, sono frutto del lavoro di 5 importanti studi di architettura: 967arch, GBPA Architects, Giuseppe Tortato Architetti, Park Associati & Piuarch e Progetto CMR.

Courmayeur Design Week-end

Uno spazio sarà dedicato anche alla fotografia, grazie alla collaborazione con Fondazione 3M che, dopo Parigi e Milano, porterà a Courmayeur la mostra collettiva ‘Il rigore dello sguardo”, con opere in bianconero e a colori di artisti di epoche diverse, tra i quali Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Piergiorgio Branzi e Franco Fontana.

Conferenze, incontri e dibattiti

Relatore di questa terza edizione di Courmayeur Design Week-end sarà l’architetto Piero Lissoni, protagonista, dopo Michele De Lucchi nel 2020 e Carlo Ratti nel 2022, della conferenza ‘on top’ in programma in vetta a Skyway Monte Bianco venerdì 10 febbraio alle ore 18.30. Design TED, l’incontro dedicato ad appassionati e addetti ai lavori con Giorgio Tartaro, si terrà invece giovedì 9 febbraio, dalle ore 17.30. Sabato 11, infine, si terrà il talk “Architetti a confronto”, un momento di incontro e di dialogo tra i progettisti che hanno firmato le installazioni di questa nuova edizione di Courmayeur Design Week-end.

Gara di scii tra architetti e designer

E se la caratteristica principale di Courmayeur Design Week-end resta la capacità di creare e alimentare relazioni, non mancheranno momenti goliardici e di divertimento. Uno su tutti, la tradizionale skiCAD, gara di sci e snowboard per architetti, designer, giornalisti e aziende del settore. L’appuntamento è venerdì alle ore 10.00 a Plan Checrouit. I premi in palio sono messi gentilmente a disposizione dalle aziende di design partecipanti, i trofei (da collezione) portano quest’anno la firma di Progetto CMR.

Brand partner della Courmayeur Design Week-end 2023

Tra le aziende partner dell’evento ci sono marchi storici del design italiano e internazionale, ma anche realtà più giovani e startup: 3M, Alessi, ALPI, Boffi|De Padova, Cardex; Catelier, Deles Group, Delta Light, Dixpari; Dolomitisch, Eco Contract, Jannelli&Volpi, JANUS et Cie, Kartell. Kindof, Les Bois du Mont Blanc, Signature Kitchen Suite, Living Divani, Lualdi, MillerKnoll. E ancora Poltrona Frau, Slalom Acoustic & partition systems, Steeles, Vetreria Re e WOOD—SKIN.

Leggi La nuova sede di Progetto CMR, un esempio di architettura sostenibile