In Islanda, un lodge trasparente nella natura

A The Glass Lodge, sul mare, si possono sperimentare intimità e libertà assoluta a contatto diretto con la grandiosità della natura

Desideri avere attorno a te solo cielo e natura? Stelle e mare? Sei nel posto giusto. Le stelle (nel senso della classificazione alberghiera) nel caso di The Glass Lodge, a Mosfellsbær in Islanda (a 17 km a nord di Reykjavík), non si contano neppure perché sono tutte quelle del firmamento.

Prima di addormentarsi quello che si vede, tramite il soffitto vetrato, è l’immensità del cielo e l’infinità delle costellazioni, il sole a mezzanotte d’estate o le aurore boreali in inverno.

Il lodge, a conduzione famigliare, è una piccola struttura direttamente sul mare, a soli 30 minuti dalla capitale, una sorta di igloo di vetro circondato solo dalla natura selvaggia e dal silenzio e, a secondo della fortuna, anche da foche e balene.

A disposizione una piccola cucina completamente attrezzata (con due fornelli elettrici, un tostapane, uno scaldabagno e un frigorifero), un tavolo da pranzo e un bagno dotato di una grande doccia a pioggia.

Se si preferisce il relax del bagno non resta che uscire e immergersi nella tinozza di legno esterna, pensata per due persone. A disposizione tende laterali da mettere alle vetrate… ma perché privarsi di tanta bellezza? [Text Paola Molteni – Photo Chris Hau]


A Poliform il premio Ernst & Young: Imprenditore 2018

L’imprenditore dell’anno 2018 per la categoria ‘Globalization’ è Poliform, leader nel mercato internazionale dell’arredamento Made in Italy

“Per la lungimiranza, il dinamismo e la determinazione con cui hanno saputo sviluppare il proprio brand, leader internazionale nel mercato dell’arredamento, portabandiera del design italiano nel mondo”. Questa la motivazione della giuria della XXIIa edizione del Premio EY L’Imprenditore dell’Anno (www.ey.com), che lo ha assegnato per la categoria Globalization a Poliform (www.poliform.it) e ai suoi tre soci fondatori Alberto Spinelli, Aldo Spinelli e Giovanni Anzani.

I tre soci fondatori di Poliform, da sinistra: Alberto Spinelli, Aldo Spinelli e Giovanni Anzani.

Poliform è un’impresa che ha saputo mantenere la propria identità familiare, pur essendo oggi una realtà industriale internazionale tra le più significative del settore dell’arredamento. Protagonista di un’avventura imprenditoriale di grande successo, l’azienda ha fatto della continua ricerca della qualità la propria missione, rinnovando le proprie proposte per interpretare sempre al meglio gli stili di vita e i trend più contemporanei. La sua collezione è organizzata con una scelta ampia e diversificata e comprende sistemi e complementi d’arredo per ogni zona della casa: librerie, contenitori, armadi, letti, cucine e imbottiti.

Il premio L’Imprenditore dell’Anno, che quest’anno in Italia celebra la sua ventiduesima edizione, è riservato agli imprenditori che hanno contribuito in modo significativo alla crescita dell’economia italiana dimostrando intraprendenza, creatività e impegno senza eguali e che oggi meritano un riconoscimento che li valorizzi ancora di più. Un premio a persone uniche, assegnato da una giuria indipendente da EY , composta da noti esponenti del mondo delle istituzioni, dell’economia e dell’imprenditoria. [Text Laura Galimberti]


Fabio Novembre direttore scientifico di Domus Academy

Fabio Novembre neo-direttore si riallaccia alle origini nel design radicale di DA, al metodo  'learning by designing' e alla partnership con le imprese

Fabio Novembre, architetto e designer di fama per la sua carica innovativa, è stato nominato direttore scientifico e brand ambassador di Domus Academy, prima accademia italiana post graduate per il design.

Fabio Novembre (photo Giovanni Gastel)

Novembre ha dichiarato la sua intenzione di partecipare attivamente alla vita accademica, non solo tenendo delle conferenze ma anche conducendo dei laboratori. Come esordio nel suo incarico e come premessa agli scenari futuri, egli ha voluto riallacciarsi alle origini (nel 1982) della Domus Academy stessa, cioè il design radicale italiano, specificando che D.A. è: "Una fucina di visionari che amano il confronto con le aziende partner, miscelando professionismo e utopia. Una scuola in cui maestri e allievi hanno ruoli intercambiabili, ed il senso ultimo è la condivisione di quell’avventuroso viaggio di scoperta che chiamiamo vita”.

Gli storici fondatori di Domus Academy nei primi Anni '80, appartenenti al movimento del design radicale in Italia

Domus Academy oggi fa parte del Polo italiano dell'alta formazione privata Global Education Italia il cui CEO, Roberto Riccio nel commentare l'assetto direttivo rinnovato, ha posto l'accento sulla metodologia 'learning by designing' che verrà ancor più rafforzata dalle nuove strategie e dal piano culturale della scuola d'eccellenza. I programmi di Domus Academy comprendono infatti lo sviluppo di iniziative che coinvolgano realtà del settore sempre più prestigiose e la partecipazione agli awards più importanti. [LB]

 

 


A Roma, il tramonto in una stanza di Matilde Cassani

Da Cantiere Galli l'opera site specific 'Sunset' di Matilde Cassani invita a entrare in una stanza onirica e a lasciarvi le proprie tracce

 

La rassegna culturale 'Una stanza tutta per sé' di Cantiere Galli Design, conclude la stagione 2018 con 'Sunset', installazione di Matilde Cassani che porta il visitatore in una dimensione parallela, artificiale, ogni giorno resa diversa dalle tracce di chi ci passa.

Matilde Cassani

'Sunset', grazie a tavoli, sedute, un drappo e una sola fonte luminosa, crea un paesaggio artificiale dalle superfici lucentissime, immerso in una dimensione irreale. I segni lasciati dai visitatori nello sfiorare oggetti e superfici, molto evidenti sulle pareti, rendono imperfetta e sempre diversa la fantastica 'stanza'.

L’Interior Design Center romano Cantiere Galli Design (via Antonio Pacinotti 63), nato due anni fa, ospita opere site-specific in uno spazio espositivo e di vendita in cui la ricerca di materiali e tecniche d’avanguardia è prioritaria.

Fil-rouge delle due esposizioni del 2018 è stato il tema ‘Lasciar tracce, voluto dalla curatrice Domitilla Dardi che commenta: “Lo spazio che abitiamo non è perfetto e ordinato come quello delle riviste e della pubblicità. E' il riflesso della nostra imperfezione e della sua straordinaria unicità. 'Abitare significa lasciare tracce' diceva Walter Benjamin. Partendo da questo concetto, abbiamo invitato i progettisti a raccontarci il loro modo di rendere uno spazio vivo e abitato, in grado esso stesso di narrarci la storia di chi lo occupa”.

'Una Stanza tutta per sé' diventa allora lo specchio dell’imperfezione e dell’unicità di chi lo frequenta. 'Sunset', cui hanno collaborato Leonardo Gatti e Guglielmo Campeggi, segue 'Risvolto' di Andrea Anastasio, dove si rendeva evidente il complesso rapporto fra l’uomo e il suo habitat. [Text Giulia Bruno - Photo Silvana Spera]


#Youngtalents: Zsuzsanna Horvath

Architetto e designer ungherese residente a Helsinki. Dopo la laurea in architettura e diversi anni di attività nel settore, ha da poco iniziato a esplorare il mondo del design di prodotto

La lampada “Sila” nasce dalla sperimentazione con la tecnica del taglio a laser. È un’opera affascinante e misteriosa fatta con un compensato di betulla sottile come un capello.

Come fonte di luce, la lampada dalla struttura eterea si serve di un pannello OLED flessibile, delicato quasi quanto il compensato stesso, un decoro ideale per angoli tranquilli e accoglienti. [Txt Annamaria Maffina] Foto: Ville Vappula e Zsuzsanna Horvath.

www.zsuzsannahorvath.com


I top 5 hotel di montagna 2018 (secondo noi)

Oggi è la ‘Giornata Internazionale della Montagna’ qui la nostra selezione di hotel alpini: architetture che valorizzano il territorio e assicurano comfort speciale

In ogni stagione, la montagna è magica, regala panorami da sogno e concede a chi la sceglie per le vacanze, soggiorni lontani da ogni fonte di stress.

L’11 dicembre, si festeggia la Giornata Internazionale della Montagna, designata nel 2003 dalle Nazioni Unite, per aumentare la consapevolezza globale sull’importanza delle montagne e incentivare uno sviluppo turistico sostenibile.

Noi di Design Diffusion vi proponiamo una Top 5 di progetti architettonici ad altezze vertiginose sulle Alpi, che valorizzano i territori in cui sorgono e rappresentano mete ideali per le vacanze di Natale.

5. L’eco-hotel Pfösl

Con una vista invidiabile sulle Dolomiti, l’eco-Hotel Pfösl vanta 18 suite dotate di un ampio giardino privato che si prolunga fino ai margini del bosco, mentre ampie vetrate permettono di godere del panorama direttamente dal proprio letto, rigorosamente king-size. Chi invece ha un’anima “wild”, ma non rinuncia alle comodità che solo un hotel stellato, può scegliere i nuovi chalet realizzati direttamente nel cuore del bosco e sopraelevati come delle vere casette sugli alberi; completamente realizzati con il legno del luogo fanno provare la fantastica esperienza di essere immersi nella natura.

Hotel Pfös

4. Nature Family Resort

Inaugurato a dicembre 2017, il Feuerstein Nature Family Resort della Val di Fleres (a pochi chilometri da Vipiteno e dal Passo del Brennero) festeggerà il suo 1° compleanno nel migliore dei modi. L’hotel organizza il suo primo “mercatino natalizio”, all’insegna della sostenibilità e della creatività e nel bosco natalizio del Feuerstein si troveranno in vendita una vasta selezione di prodotti locali e bio. Pensato per ogni membro della famiglia, il resort è dotato di spa con percorsi rigeneranti, sale per la meditazione, piscine riscaldate all’aperto e deliziose aree che intrattengono i bambini con attività anche inaspettate per un hotel di montagna, come la ‘stanza della sabbia’.

Nature Family Resort

3. Chalet Levissima 3000

Il progetto presentato a ottobre del 2018 in collaborazione con il Parco Nazionale dello Stelvio promuove il territorio a cui da sempre il marchio è legato, le Alpi Centrali, ai limiti del Parco Nazionale dello Stelvio, dalle cui sorgenti ha origine l’acqua minerale Levissima. Lo chalet, prenotabile sul sito Airbnb, è sulla vetta più alta di tutta Bormio, dove si trova anche il famoso ristorante panoramico Heaven 3000. Pensato per due persone, lo chalet ‘Levissima 3000’ è in materiali naturali locali e si integra perfettamente alla natura circostante. Meta ideale per una fuga romantica o un weekend lontano dallo stress.

Chalet Levissima 3000

2. Whitepod Eco-Luxury Hotel

Nel cuore delle Alpi svizzere, assicura un’esperienza di alloggio non convenzionale. Il  Whitepod Eco-Luxury Hotel situato a Les Giettes (Svizzera), ospita i suoi ospiti in 15 tende a cupola geodetica che fungono da mini-abitazioni immerse nel paesaggio naturale delle montagne. Ogni unità è saldamente ancorata ad una piattaforma in legno che si estende per un ampio raggio intorno alla cupola, completate da arredo outdoor, sono anche terrazze panoramiche, dalle quali godere una vista sulla vallata, mentre si sorseggia una fumante tazza di tè. Il Whitepod Eco-Luxury Hotel offre inoltre un variegato programma di attività da svolgere all’aria aperta, per immergersi totalmente nella vita di montagna.

Whitepod Eco-Luxury Hotel

1. Snow Dream Experience

Con l’avvicinarsi del Natale e la consueta caccia ai regali, non possiamo non dare il podio di questa classifica alla Snow Dream Experience. Dal 19 dicembre fino a fine marzo 2019, poco distante da Bormio ai piedi del Parco Nazionale Svizzero, due grandi chalet di neve (davanti all’Hotel Lac Salin SPA & Mountain Resort), ospiteranno gli avventurosi che vorranno provare l’esperienza di dormire per una notte alla rigenerante temperatura di 0°. Gli chalet sono interamente realizzati in ghiaccio scolpito come fosse legno. Perfettamente decorati dall’artista Vania Cusini, vi terranno al caldo, se così possiamo dire, mentre fuori vento e neve porteranno la temperatura ben al di sotto degli 0°.

Lac Salin_Snow Chalet_Livigno

La Snow Dream Experience inizia con un aperitivo e con la cena tradizionale nel ristorante la Stua da Legn. Prima di sistemarsi nel sacco a pelo termico, ci si riscalda con le tisane fumanti alle erbe del bosco, per farsi dolcemente abbracciare dal sonno. Al mattino, si è risvegliati da una tazza di caffè bollente servita mentre si è ancora a letto. E solo dopo la prima colazione con i prodotti tipici del bosco, arriva il momento di farsi coccolare dal massaggio ‘Risveglio Alpino’ nella Mandira SPA dell’Hotel Lac Salin SPA & Mountain Resort, 1200 mq di benessere tra percorsi d’acque e trattamenti naturali. [Text: Giuseppe D’Orsi]


Chef n' Table, il set di pirofile dal design innovativo -

Un designer che non sa cucinare e uno chef che non s’intende di design, il risultato? Un innovativo set di pirofile in vetro industriale, ecco Chef n’ Table


Mantero, eccellenza tessile del Made in Italy dal 1902

Mantero è un'azienda tessile familiare dal 1902, leader nella creazione, produzione e distribuzione di tessuti e accessori di lusso e con un archivio tra i più importanti al mondo

Fasi di stampa e lavaggio dei tessuti alla Mantero 1902

Una storia che si tramanda da 4 generazioni, Mantero 1902 è stata fondata in quell'anno da Riccardo Mantero. E ha mantenuto la creazione e la cura del prodotto interamente in Italia, all'interno della sede di Como, dove convivono arti e professioni: la disegnatura, la tessitura, la stampa tradizionale a quadro, la stampa digitale, il finissaggio, l'orlatura e il controllo qualità.

Avere tra le mani la seta, sfiorarla appena per avvertire morbidezza, lucentezza, leggerezza è un’esperienza difficile da dimenticare. Alessandro Baricco nel libro Seta scrive “Era come tenere tra le dita il nulla”. Un ‘nulla’ molto prezioso, su cui dal 1902, si fonda Mantero, una realtà di 426 dipendenti che grazie al know-how sviluppato e tramandato negli anni, sono la vera ricchezza aziendale.

Fasi di stampa e di lavaggio dei tessuti alla Mantero 1902

“Si tratta di un’eccellenza italiana fatta di persone, di tradizione, di competenza e di amore. Dietro ogni prodotto c'è una storia magica e complessa. Non è solo produttività, ma qualcosa di più ampio" racconta Francesca Tongiorgi, Brand Manager Mantero 1902, il brand di proprietà.

Tavoli per stampa serigrafica, fase di 'vaporizzo', Mantero 1902

Negli anni ʻ90, Mantero diversificò ed espanse la produzione anche ai tessuti non in seta, senza rinunciare all'alta qualità e alla creatività. Fonte di ispirazione e creatività l'Archivio Mantero, considerato uno degli archivi tessili più ricchi al mondo con più di 10.000 volumi, 60.000 foulards delle più prestigiose maison, migliaia di disegni realizzati a mano suddivisi per tema, carte prova, stampe su tessuto, tessuti uniti e jacquard. [Text Paola Molteni – Photo Donatella Simonetti]

Tratto dall’articolo 'Sfiorare la bellezza' sulla rivista Xtra 7, pag 102

Archivio Mantero
Disegni per tessuti, Archivio Mantero

A Rostov: showroom mini ma super glam!

Pareti giallo canarino e camerini di pelliccia rosa per Like Shop Showroom firmato da Eduard Eremchuk a Rostov in Russia

Un design coraggioso ed accattivante in grado di attirare giovani modaioli e fashionisti della zona è quello di Like Shop Showroom, un negozio di abbigliamento nel centro di Rostov sul Don, Russia, situato in un edificio storico caratterizzato da alti soffitti e grandi finestre ad arco, la cui superficie totale è di 46 mq.

Un progetto di interior design, che ruota attorno al colore, firmato dall’architetto russo Eduard Eremchuk (eduarderemchuk.com) per un brand noto per i suoi abiti colorati e stravaganti destinati soprattutto ai più giovani. Ispiratosi alle boutique-museo asiatiche, l'architetto ha realizzato una sala completamente gialla e un grande spazio principale bianco con elementi colorati e in pelliccia rosa.

Lo showroom è suddiviso in due zone: il primo spazio, reception e ufficio, è tutto giallo. Uno specchio copre l'intera parete retrostante al bancone curvo, creando l’illusione che l’ambiente riflesso sia infinito. Dietro allo specchio si trova invece il magazzino. Questa ‘scatola gialla’ ricorda ai visitatori le installazioni museali di James Turrell. In contrasto con la stanza gialla, l’area di vendita vera e propria è bianca con dettagli colorati e geometrie forti.

Gli abiti floreali di Alexander MсQueen sono stati l’ispirazione per l'elemento di spicco dello showroom, un camerino rivestito di pelliccia rosa, una sorta di grande scultura inserita in un spazio semplice mentre gli abiti sono contenuti in scatole di vetro di diversi colori e altezze per una maggiore praticità espositiva.

L’impresa più ardua è stata riflettere lo spirito originale del brand e mettere in evidenza uno spazio simile, impresa compiuta grazie ad arredi dal design unico, in vivaci colori, visibili anche dall’esterno attraverso le grandi finestre. Impossibile non entrare! [Text Annamaria Maffina – Photo Inna Kablukova]

Da Design Diffusion n. 242, ottobre 2018


A Natale la bicicletta stile vintage è d'oro!

La bicicletta-gioiello è realizzata a mano da Amerigo Milano, brand nativo digitale che si dedica esclusivamente al settore luxury anche con arredi e accessori per la casa

Dettagli finitura oro dell'urban bike Isidoro di Amerigo Italia

La urban bike Isidoro di Amerigo Milano è in acciaio con telaio finito oro lucido e realizzata interamente a mano. Isidoro è corredata dalla sella Brooks, in pelle nera, e dal cambio automatico.

Bicicletta Leopoldo di Amerigo Milano

Se si vuole restare al livello di byke di pregio, anche meno luccicanti, c'è Leopoldo, modello che si presta a spostamenti in città ed è gradevole per passeggiate. Il telaio, verniciato frassino bianco o nero, è in acciaio, la sella e le manopole in pelle Brooks, il manubrio, i pedali e i parafanghi sono in legno di mogano. La borsa porta pc da telaio Libeccio in pelle Woven fa parte della collezione accessori del marchio brianzolo.

Dettaglio di Leopoldo con borsa Libeccio in pelle Woven, tutto di Amerigo Milano

Amerigo Milano nasce a Meda, nella provincia di Monza e Brianza, luogo nevralgico dell’industria del design e dell’artigianalità nella lavorazione del legno, punto di riferimento della tradizione del Made in Italy. Si tratta infatti di un brand nativo digitale che ha scelto di rivolgersi direttamente a un pubblico esclusivo, senza usare intermediari.

Borse della linea accessori di Amerigo Milano

Facendo convivere tecnologia, tradizione e innovazione convivono, grazie a una profonda creatività, Amerigo Milano ha saputo creare uno stile di vita. Brand di arredi di lusso e accessori per la casa, definisce un modo di essere attraverso scelte estetiche studiate e pensate in tutti i dettagli. Tali scelte vengono trasformate in tavolini di marmo, pouf in pelle, luxury bag e bici vintage, il tutto assolutamente personalizzato e realizzato artigianalmente. [Text Isabelle Fournier]

Dalla rivista Xtra n.6