OFARCH 149

Cultura e bellezza 

La cultura si nutre di bellezza; la meditazione e lo studio aiutano a capirne i significati; purtroppo non siamo circondati solo di bellezza: i livelli culturali producono altrettanti livelli di sensibilità estetica che mettono in evidenza la produzione dei capolavori e, gradualmente verso il basso, quella degli orrori.

Nella progettazione architettonica più elevata è la conoscenza maggiore è l’apprezzamento per le qualità estetiche e di contenuti che riguardano ciò che viene prodotto con intenti di divulgazione culturale: dai musei, che in ogni parte del mondo sorgono per raccogliere in forma sempre più spettacolare le memorie di tante generazioni che ci hanno preceduto, ai teatri, alle scuole e ai parchi urbani con i quali viene evidenziata la necessità di convertire le aree abbandonate o da bonificare in zone verdi aperte alla rigenerazione fisica e mentale.

Queste operazioni, avvenute già in epoche passate, che hanno formato la nostra cultura, si ripetono oggi su scala planetaria, con progetti e tecniche costruttive poderose, argomentazioni attraenti per un pubblico molto vasto che considera il consumo della cultura come un utile atteggiamento contemporaneo.

L’offerta culturale sempre più ampia e sempre più accolta diventa un importante motivo di evoluzione sociale: auguriamocelo!

Franco Mirenzi