OFARCH 153

ARCHITETTURA PER LO SPORT

Gli eventi sportivi hanno ispirato architetture più spettacolari che da qualche millennio possiamo ancora ammirare soprattutto nell’area mediterranea: rappresentano l’esaltazione della forza muscolare e mentale, di mitologie e ideologie non sempre condivisibili, ma ancora oggi seguite con finalità diverse.
La pratica dello sport a fini salutistici e sociali, diventa a un certo punto uno strumento economico potentissimo, basato sullo sfruttamento delle performances degli atleti, che adorati dalle masse, si trasformano in eroi garanti di consumi tanto banali quanto remunerativi. La gloria mondiale diventa portatrice non più di messaggi universali di fratellanza, ma di saponette e acque minerali. Le magnifiche architetture che si ispiravano all’Olimpo e quelle che oggi sfidano le leggi statiche per diventare degni monumenti di purezza dello sport, devono convivere con i cambiamenti sociali e con le leggi prepotenti dell’economia. La cosa importante è che l’architettura rimanga a testimoniare i nostri tempi migliori il più a lungo possibile e si dimentichino le stonature della nostra società.