XTRA 8

EDITORIALE

Ricercare la propria dimensione è un viaggio imprescindibile. Si può esplorare passando da più dimensioni, scappando da una o crogiolandosi in un’altra. Puoi essere capace o incapace di gestire quella in cui ti trovi. Capita di trovare quella che ti dà pace, perderla per poi ritrovarla, oppure non ritrovarla più. Tutto ciò fa parte dell’indagine e della capacità di raggiungere l’obiettivo: essere felice. Danilo Eccher nella mostra ‘Dream, l’arte incontra i sogni’ ci racconta, tramite opere intime e visionarie, i desideri, oltre che le aspettative, fantasie e paure della parte più segreta dell’animo umano. Un percorso che sviluppa il tema del sogno, ponte per entrare in contatto con la vera dimensione di ciascuno. Per Nashira Arno, che ha il suo studio a New York, la dimensione è lontana, ed è la sua casa nella Repubblica Dominicana. L’aiuta però poter in qualche modo indossare il sole della sua isola, per assimilarne tutta l’energia possibile, grazie alla collezione di gioielli Sol, che ha creato traendo ispirazione dagli allineamenti planetari. Puoi raggiungere la stanza più remota del tuo cuore grazie a un profumo e Bulgari racconta come fare nel volume ‘The perfume of gems’ oppure tramite il sapore di un piatto che è in grado di farti emozionare dell’Antica Corte Pallavicina, gestita da Massimo e Luciano Spigaroli. I menu dei fratelli sono frutto di interi pomeriggi in cucina con la mamma e la zia, dimensione del passato che hanno ritrovato dopo venti anni di restauro del rudere che ora è sede del loro ristorante e che la gente, prima dei lavori, definiva irrecuperabile. Bisogna seguire la bussola del proprio sè, in quanto il viaggio è certamente individuale, ma lo straordinario, lo sappiamo tutti, è condividerlo.

Francesca Russo